imhalal

Perle ai porci

È di una settimana fa la notizia della nascita di un nuovo motore di ricerca. Si chiama “ImHalal.com” ed è il primo motore di ricerca per l’appunto “halal” (lecito), appositamente studiato per navigatori mussulmani. Il servizio, oltre a indicizzare con attenzione particolare le pagine e le immagini che possono interessare l’utenza fedele ai precetti coranici, è in grado di censurare le pagine che trattano argomenti quali la birra, i suini, il sesso, l’omosessualità e tutti quei termini considerati “haram” (illeciti). In questo modo anche i più rigidi islamici, la cui sola visione di ragazze in bikini, birre, maiali o drag queen causerebbe grossi scompensi esistenziali, potranno usufruire degli infiniti strumenti che internet mette a disposizione. La prossima trovata probabilmente sarà il p2p “halal”, con programmi come emule e bittorrent che escluderanno dai risultati delle ricerche termini o titoli di film considerati inadatti ad un pubblico islamico. Magari nascerà anche l’ihmdb (internet halal movie database) e Halaltube. Persino internet, fino ad oggi indiscusso baluardo globale della libertà di espressione, sta scricchiolando sotto i colpi dell’ottusità mediorientale che, pur di scostarsi dallo stile occidentale, libertino e sacrilego, stravolge tutto, dal costume da bagno al motore di ricerca.

Si metta il cuore in pace chi pensava che la rete globale, assicurando libera informazione a tutto il mondo, avrebbe consentito a certe popolazioni di evolversi.
Dal canto mio, almeno per ora, resto fedele al solo e unico Dio: l’onnipresente e onniscente Google: una divinità che risponde sempre alle mie domande senza volere niente in cambio e che non ha bisogno di affidarsi a ministri e portavoce con buffi cappelli.
Tecnologia portami via.

P.S.
Sono proprio curioso di scoprire se l’ingegno maomettiano sarà in grado di mettere a punto un filtro antispam capace di bloccare quelle frequenti e fastidiose email con cui ti vogliono rifilare il Viagra o il Cialis.

One thought on “Perle ai porci”

Leave a Reply